forum di libri
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Fondazione Montanelli: dal 16.10 incontri con libri e autori

Andare in basso

Fondazione Montanelli: dal 16.10 incontri con libri e autori Empty Fondazione Montanelli: dal 16.10 incontri con libri e autori

Messaggio  Poppea il Gio Ott 14, 2010 9:53 pm

C O M U N I C A T O S T A M P A e I N V I T O

! Sarà Sempre più verso Occidente e altri racconti di Daniele Pugliese edito dalla casa editrice Baskerville di Bologna il volume con cui la Fondazione Montanelli Bassi e la rivista “Erba d’Arno” inaugurano i tre incontri con altrettanti libri e autori (www.fondazionemontanelli.it/sito/pagina.php?IDarticolo=150), in programma fra ottobre e novembre a Fucecchio (Fi) nella sede della Fondazione intestata al grande editorialista del Corriere della Sera e poi direttore de Il Giornale, Indro Montanelli.

L’incontro con Daniele Pugliese è in programma per sabato 16 ottobre, alle ore 17.30, a Palazzo della Volta in via G. di San Giorgio 2 a Fucecchio: Stefano Tesi, giornalista free lance, uno degli ultimi cronisti che hanno imparato il mestiere abbeverandosi appunto da Montanelli, presenterà i dieci racconti che l’ex vicedirettore de l’Unità ed ex direttore dell’Agenzia di informazione Toscana Notizie ha dato alle stampe in una prestigiosa collana di narrativa che annovera tra i suoi autori Pier Vittorio Tondelli, Gianni Celati, Fernando Pessoa, Georges Perec e Orson Welles. La Fondazione Montanelli Bassi ha affidato ad Andrea Giuntini il compito di leggere alcuni brani tratti dal volume di Pugliese.

Il ciclo di incontri proseguirà sabato 23 ottobre con L’occhio e il triangolo di Marileno Dianda (Edizioni dell’Erba) presentato da Giuseppe Cordoni e sabato 6 novembre con Inni Trinitari di Marco Cipollini (Edizioni Feeria), presentato da Carmelo Mezzasalma.

La presentazione del libro di Pugliese nella patria di Montanelli esce un po’ dai canoni adottati dalla Fondazione ad esso ispirata, che solitamente privilegia la storia locale e le produzioni letterarie nate in quel territorio. Proprio la contiguità professionale del presentatore e del presentato hanno innescato una curiosa eccezione che, proprio per ciò, si preannuncia particolarmente “curiosa” soprattutto perché in programma il giorno seguente il Laboratorio di orientamento al giornalismo organizzato dalla Fondazione Montanelli Bassi insieme al Comune di Fucecchio e al Master in comunicazione pubblica e politica dell’Università di Pisa. I 50 studenti che si sono iscritti al Laboratorio ascolteranno lezioni di Adriano Fabris, docente all’ Università di Pisa, su Verità, indipendenza e responsabilità del giornalista, di Elio Girompini, vicecaporedattore di Corriere.it su La carta e il WEB: come le nuove tecnologie cambiano la p! rofessio ne, di Stefano Liberti, vincitore del Premio di scrittura Indro Montanelli 2010 su Il giornalismo d’inchiesta oggi, di Bruno Manfellotto, direttore editoriale dei quotidiani locali del Gruppo Espresso su La sfida dei quotidiani locali: storia, successo, futuro, di Ilaria Bonomi dell’Università di Milano su Lingua italiana e comunicazione nel giornalismo attuale.


Sempre più verso Occidente è, come ha scritto Il Sole 24 Ore, «una lettura piacevole e al tempo stesso dura. Perché a descrivere il dolore e la morte, piuttosto che l’amicizia e! l’ ;amore (lecito e illecito che sia), è una penna disincantata e per questo lucida, talvolta alla ricerca dell’assurdo e spesso condizionata dal pessimismo. La pesantezza dell’essere traspare subito dal primo racconto, che dà il titolo al libro, ed è ispirato al Verso Occidente di Primo Levi. Ma qui Pugliese va oltre: al suicidio collettivo dei lemming (roditori che si buttano nel mare e annegano) e di una tribù dell’Amazzonia, aggiunge la presa di coscienza dell’impossibilità di colmare un vuoto esistenziale. Con lo scorrere delle pagine, il lettore affronta interrogativi e personaggi che aprono scenari e riflessioni profonde».


Un libro dove, sempre secondo Il Sole 24 Ore, si possono trovare «un pizzico di Italo Calvino e delle sue descrizioni minuziose, scientifiche e graffianti. Una spruzzata di Joseph Konrad, del suo gusto per l’esotico e per la crudezza dei fatti. E, in aggiunta, un po’ di quel gusto per l’assurdo razionale e per i paradossi senza risposta tipico di Dino Buzzati».

Per info:
Fondazione Montanelli Bassi
via G. di San Giorgio, 2 | Casella Postale 190
50054 Fucecchio (Firenze)
tel. e fax 0571 22627 | info@fondazionemontanelli.it |
www.fondazionemontanelli.it

Poppea

Messaggi : 252
Data di iscrizione : 06.06.10

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum